Vieni a trovarci anche sul sito dello Studio Empathos: www.studioempathos.com

Ci vediamo a SETTEMBRE! BUONA ESTATE!

Ci vediamo a SETTEMBRE! BUONA ESTATE!

Ci vediamo a SETTEMBRE! BUONA ESTATE!

Ci vediamo a SETTEMBRE! BUONA ESTATE!

Ci vediamo a SETTEMBRE! BUONA ESTATE!

Ci vediamo a SETTEMBRE! BUONA ESTATE!

Ci vediamo a SETTEMBRE! BUONA ESTATE!

Ci vediamo a SETTEMBRE! BUONA ESTATE!

Se questo spazio ti piace, ti piacerà anche il sito dello Studio Empathos!Visitalo, basta un click!

mercoledì 30 novembre 2011

Ultimo appuntamento calendario dell'avvento!Tantissimi tutorial!

Ed eccoci con il nostro ultimo appuntamento per crare il calendiario dell'avvento che, già da domani dovrà cominciare a svolgere il suo ruolo: deliziarci ad ogni dì!
Naturalmente oggi ci dedicheremo a nuove creazioni ma domani ci sarà un secondo post, oltre al consueto della giornata, dedicato a comprendere meglio il significato di Avvento.
Oggi, una carrellata di lavoretti da poter fare, tante tante simpatiche versioni che ho raccolto dal web e voglio condividere con voi:


Trovate spiegazioni e pdf qui



Tutti i dettagli per realizzarlo qui-
Tutti i dettagli qui

Tutti i dettagli qui
Tutti i dettagli qui

Tutti i dettagli qui
Naturalmente di calendari di supercreative bellissimi ne scoverete molti su internet ma mi piaceva l'idea di proporvi solo calendari che ptorete facilmente realizzare anche con i vostri bambini e non per i vostri bambini!
Spero di esservi stata utile.
Buona serata.
[ ... ]

Mamma mi aiuti a disegnare?La bici in 7 step!

Dopo il trenino e l'elicottero... oggi ci dedichiamo ad un mezzo un pò più adatto ai bambini ( e utilissimo per il loro movimento): la bici!
Ecco i soliti 7 step per disegnare una bici spettacolare!







E dato che oggi non è poi una brutta giornata (almeno dalle mie parti e spero anche da voi...) magari potrete concedervi una pedalata!
Buona giornata.
A dopo con l'ultimo appuntamento "calendario dell'avvento".

[ ... ]

martedì 29 novembre 2011

Calendario dell'avvento:Simpatica versione stampabile e componibile.

Eccoci anche questa sera alle prese con un calendario dell'avvento.
Stasera vi propongo una simpatica versione stampabile e componibile per il nostro calendario dell'avvento dal sapore "scozzese".


Tempo fa avevo trovato in una rivista inglese una simpatica idea: tante scatoline a forma di babbo natale per un calendario davvero originale!
Vi basterà scaricare il pdf in allegato qui
e stamparlo ben 25 volte.
Poi potete riempire le scatoline e disporle come e dove meglio vi piace.
Inoltre potrete anche riutilizzare i primi numerini come segnaposto per il pranzo di Natale.

Spero vi piaccia!
Buon divertimento!


[ ... ]

Quarto mese: scoperte e conquiste.

Eccolo proprio qui il vostro frugoletto arrivato al quarto mese ed ecco qui tutte le sue scoperte e conquiste del periodo.
Il quarto mese è quello in cui cominciamo a notare fortemente che comincia ad interagire e ad esplorare.
In questa fase avrà raggiunto grandi conquiste in campo motorio:
sarà capace di manipolare e portare alla bocca gli oggetti, di colpirli e muoverli, comincerà a "sgambettare" e affinerà la coordinazione motoria.
Con la capacità motoria acquisita comincerà anche a sviluppare le prime forme di comunicazione più esplicita:
spesso farà cadere a terra gli oggetti e ne risulterà divertito.
Non crediate lo faccia per dispetto o per provocazione: lui vi sta chiedendo di giocare.
Quindi non limitatevi a ripredere e posizionare il giochino dicendo "non farlo più"
ma giocate con lui,comunicate che avete capito che vuole giocare e che è stato molto bravo ad ottenere la vostra attenzione. Poi chiaramente non dovete continuare a giocare con l'oggetto, potrete cimentarvi in un gioco a due e dedicarvi coccole e scambi di tenerezze.
Gioite insieme a lui delle sue conquiste e godetevi queste prime forme di gioco-interazione: sono fra le più difficili da interpretare ma anche molto molto tenere e divertenti.
Adorerà giocare con oggettini che fan rumore, producono musica, con materiali differenti al tatto fra di loro...per lui sarà una vera scoperta.
Consiglio sicuramente i tappetoni multimediali, quelli con musica, pupazzetti e cordoncini che rapprensentano una storia o un paesaggio.
Sono molto indicati in questa età proprio perchè stimolano le capacità tattili e sensoriali.
Altra forma per comunicare sarà poi quello dei gridolini, delle riproduzioni dei suoni sentiti. Noterete come spesso sarà concentrato a riprodurre un suono e quando non risulterà come avrebbe voluto potrete accorgervi del suo dispaicere tanto da cadere in urletti nervosi o pianto.
Ma quando riuscirà a riprodurre il suono che voleva sarà felice e comincerà anche a fare dei suoi gridolini un richiamo della vostra attenzione.
E' molto importante la presenza anche dei papà, del gioco con loro proprio perchè rappresentano il primo contatto con il resto del mondo ( che all'inizio è dato dalla relazione madre-bambino proprio perchè così è stato anche per i nove mesi di gestazione).
Raccontate, giocate, ascoltate e proponete canzoncine e suoni ora alti, ora bassi ora addirittura sussurrati...
servirà loro come scoperta e li porterà alla conquista delle capacità di comunicazione sempre più "raffinate".

E divertitevi a vivere lo stesso senso di scoperta e meraviglia nell'interpretazione del loro "farfugliare".
Buona giornata.
Più tardi con un nuovo calendario dell'avvento.
Non mancate.
[ ... ]

lunedì 28 novembre 2011

Costruiamo insieme un calendario dell'avvento. Versione 2

Come promesse queste serate fino a che non iniziaerà dicembre le dedicheremo al calendario dell'avvento e questo senza dover sacrificare i nostri soliti appuntamenti.
Allora siete pronti ad un altro calendario dell'avvento da costruire?
Partiamo!
Occorrente:
righello
colla
fogli bianchi
stampante
perforatore o sparabuchi
nastrino colorato
cartoncino rosso









Potrete copiare e incollare questo Babbo Natale su un foglio word per 25 volte e poi ritagliarlo e applicarlo ai nostri coni:
Adesso non vi rimane che passare il nastrino per legare insieme i coni che abbiamo realizzato: potrete usarlo come calendario da appendere alla ringhiera, come ghirlanda che incornicia il camino o l'albero di natale...rimpite i coni con ciò che più vi piace e...gustatevi il vostro calendario dell'avvento!
Vi è piaciuto?
Buona creatività!

[ ... ]

Montessori moments: il gioco del silenzio.

Silenzio.
Quanto ci spaventa il silenzio?Spesso stare in silenzio implica rilfettere su se stessi e cogliere i più intimi pensieri. Forse per questo a volte ci spaventa.
I bambini non sono abituati al silenzio ma potrebbe essere per loro un buon esercizio per l'autoriflessione e per sviluppare maggiore consapevolezza del sè intimo e autentico.
Se chiediamo a un bambino di stare in silenzio ( e quando lo facciamo in genere non è mai con il massimo della calma), generalmente otterremo il contrario:
"mamma perchè? si ma cosa è successo? sei arrabbiato? non mi vuoi più bene?".
Essenzialmente il bambino in quella richiesta ci sta vedendo un rimprovero e così prova a porci delle domande per capire meglio. Così facendo noi chiedendo il silenzio abbiamo ottenuto solo domande...
Questo perchè:
a. i bambini non sono abituati al silenzio ed è compito nostro operare questa educazione al silenzio (non punitivo)
b. se lo chiediamo mentre siamo arrabbiati inevitabilmente il "silenzio" sarà sinonimo di punizione e ciò è sbagliato.
Il silenzio va reso come un gioco, con animo tranquillo e sereno il bambino sentirà il silenzio come momento di raccoglimento, per pensare, per riflettere, per sentirsi...

Un giorno, in classe, aveva tra le braccia un bambino di quattro mesi, che dormiva placidamente. Allora ha chiesto ai bambini di osservare il suo sonno, e come fosse bello, rilassato, felice. Dopo poco i bambini potevano persino sentire il suo respiro delicato. Così li ha invitati ad imitare il suo silenzio, ed i bambini hanno accolto curiosi questo gioco. Così, dopo poco, i bambini cominciarono ad accorgersi delle gocce di pioggia che cadevano in cortile, e del canto di un uccello posato su un albero lontano.

I bambini avevano cessato ogni movimento e prodotto un silenzio collettivo, che è stato per loro una profonda esperienza artistica. E una liberazione.

Il silenzio in questo modo assume un connotato positivo.
In silenzio si possono cogliere meglio anche i rumori e i suoni che la natura produce: la pioggia, lo scricchiolio di una foglia calpestata da un passante, il vento che sembra cantare...
Educando i bambini al silenzio loro non lo interpreteranno come "punizione" e anzi lo sentiranno come un gioco "magico" e una liberazione.
Proviamo a sperimentarci in questa attività.
Se siamo soli potremo richiedere il silenzio per ascoltare il rumore della pioggia e del vento: se noi ci metteremo in silenzio con l'orecchio proteso verso la finestra e molta concentrazione il bambino dopo un pò ci imiterà e vorrà scoprire cosa stiamo ascoltando di così interessante. Lo troverà un gioco arricchente.
Se siamo in gruppo potremo inserire un cd con una bella melodia rilassante a basso volume in un'altra stanza.
Nella stanza dove sono i bambini con il vocio non si sentirà la musica: riciediamo il silenzio con calma e con un'aria di mistero, portiamo la mano all'orecchio quasi come a simulare un'amolificazione dell'udito...
i bambini ben presto faranno lo stesso
e pian piano tutti silenziosamente scopriranno la melodia che era nascosta dal loro vociare e scopriranno che il silenzio è un momento magico di sorprese: quella musica c'era ma non potevano sentirla perchè non c'era silenzio...
In questo modo aiuterete il vostro bambino nell'interiorizzazione e lo invoglierete a prestare maggiore ascolto al mondo che lo circonda.
Vedrete come a volte sarà lui stesso a richiedere il gioco del silenzio perchè il suo premio sarà un rumore, un suono, una melodia che altrimenti non avrebbe potuto ascoltare.
Buon inizio settimana e a più tardi con il nostro calendario dell'avvento!
[ ... ]

domenica 27 novembre 2011

Calendario dell'avvento ricicloso! II°parte

Rieccoci con la seconda parte del nostro calendarietto dell'avvento.
Ecco come ho rivestito i miei cilindretti:


Ho scelto la carta alluminio perchè volevo qualcosa di scintillante.
Ecco come ho chiuso un lato:
Poi ho incollato i numerini:

Ovviamente ogni cilindretto avrà 4 numerini se opterete per la versione piccola,
sull'ultimo potrete disporre un cioccolato a stella o a babbo natale che sarà il num 25.
Vi faccio vedere come ho incollato i vari numerini ad esempio in quello del 6:


Il nostro calendario è pronto!
Vedremo come realizzare altre versioni e vi suggerirò anche delle versioni stampabili. Ogni giorno fino al 30 di novembre oltre al nostro consueto appuntamento, vedremo come realizzarne in diversi modi. Poi, potremo dedicarci ai lavoretti natalizi.
Felice serata.




[ ... ]

sabato 26 novembre 2011

Calendario dell'avvento ricicloso! I°parte

Come promesso oggi vedremo come realizzare un calendario dell'avvento ricicloso.
Vi mostrerò come con un pizzico di fantasia oggetti che altrimenti avreste buttato potranno diventare vostri alleati in questa piccola ( e golosa quando potrete inserire i dolcetti che preferite) creazione natalizia.
Partiamo subito con l'occorrente:
rotolini della carta igienica
forbici
nastri e carta da regalo
colla
un piano d'appoggio natalizio
numeri
cioccolato natalizio(ce ne sono a forma di stella, di babbo natale etc etc)
dolcetti vari
fantasia!

In questa prima parte ci occuperemo di reperire 3 rotolini della carta igienica


Con le forbici tagliate in due parti perfettamente uguali i rotolini,
otterremo quindi 6 rotolini più piccoli:

In questa versione "pocket" (se così vogliamo definirla per il fatto che occupa poco spazio) io userò solo sei rotolini che riempirò 4 volte, applicando i numeri tutt'intorno. Se invece vorrete cimentarvi in un'opera più grande che occupa più spazio, dovrete recuperare 12 rotolini di carta igienica e potrete icollare i rotolini su un quadrato di cartoncino rivestito o compensato colorato.
Io vi dò l'idea al resto sono certa ci penserete voi!

Ho preparato per voi un pdf coi numerini da stampare e ritagliare che potrete scaricare qui
Eccovi una piccola anteprima di qualche numerino:

Adesso non vi rimane che stampare e ritagliare i numeri
decorare come meglio preferite i sei rotolini:
Potrete dipingerli, ricoprire con della carta regalo o con la carta d'alluminio per un effetto scintillante...
Ricordatevi comunque di chiudere la parte inferiore (qualsiasi sia la soluzione di abbellimento che sceglierete una parte dovrà essere chiusa e una sola aperta).
Ci ritroviamo domani per la seconda parte!
Buon sabato!




[ ... ]

venerdì 25 novembre 2011

Il Venerdì del Libro

Buondì a tutti:
eccoci con il nuovo libro di cui parleremo oggi:

Di Marianne Debuc che attraverso l’escamotage narrativo del “volta la carta” ci porta in giro per il mondo per progressive associazioni di idee: dalla sua casa sulla collina e si arriva ai pianeti abitati dagli alieni, ai pirati, agli oranghi, alle principesse e ai draghi!
E' un libro consigliato dai due anni in su ed è ricco di spunti e tanta fantasia, Le sue illustrazioni sono davvero molto belle.
E allora non mi rimane che augurarvi
buona associazione di idee...
o buona lettura!

[ ... ]

giovedì 24 novembre 2011

Giovedì scorso la ranetta oggi...un bel polletto!

E dopo la ranetta dello scorso giovedì oggi vi propongo la scheda per realizzare un delizioso polletto!


Come sempre potrete cliccare sull'immagine per vederla ingrandita e poterla stampare!
E dopo questo lavoretto creativo preparatevi perchè adesso cominceremo con i lavoretti di natale!
Sabato e domenica realizzeremo insieme un calendario dell'avvento tutto con le nostre mani!
Non mancate, mi raccomando e intanto...scegliete pure i cioccolatini e le caramelline che vorrete gustare dietro ogni giorni di dicembre
perchè poi non vi rimarrà che riempire le caselline!
Felice serata!

[ ... ]

mercoledì 23 novembre 2011

Mamma mi aiuti a disegnare?l'elicottero in 7 step

Buonasera a tutti ed eccoci pronti con i nostri disegni passo passo.
Oggi proveremo insieme a disegnare un elicottero e per fare felici bambini e bambine lo vedremo nelle due versioni!
Ecco gli step, si vola...ops si parte!









Allora, che ne dite vi piacciono queste due versioni?
Felice serata
[ ... ]

martedì 22 novembre 2011

I neonati e lo sviluppo dei sensi: secondo e terzo mese.

Già dal secondo mese il bambino comincia ad avere una attività motoria più articolata e coordinata, lo noterete infatti anche dal fatto che adesso comincerà a sollevare la testolina. Questi movimenti gli permetteranno di rinforzare i muscoli della schiena.
In questa fase sarà anche capace di migliorare il suo campo visivo e distinguere così i primi colori.
Inoltre comincerà a sviluppare le sue prime doti comunicative: rimarrà attento seguondo le nostre parole e comincerà ad emettere le prime vocalizzazioni per "dialogare con noi".
Nel terzo mese il bambino avrà maggiore padronanza dei movimenti, e sarà anche più coordinato tanto da cominciare a portarsi gli oggetti alla bocca con maggiore riflesso.
Si divertiranno moltissimo con la manipolazione: se darete loro dei piccoli oggettini o giochini sarà per loro un ottimo gioco quello di afferrarli e manipolarli.
Durante il terzo mese si intensifica la relazione udito-vista e la comunicazione è in pieno sviluppo: ricambierà i sorrisi, dormirà meno e si diletterà con le prime forme di lallazione. Scoprire che può gestire la propria voce, ascoltarsi e conoscere il suono della propria voce sarà per lui una grande scoperta e se lo imiterete vi accorgerete di come sarà felice di manifestare questa sua nuova acquisizione.
Per giocare con lui:
- sdraiatelo a pancia in giù sul vostro torace, lo vedrete muoversi per cogliere il vostro sguardo ed entrare in relazione;
- stimolate la lallazione imitandolo, noterete come si cimenterà in lallazioni sempre più acute proprio per imparare a gestire la propria voce, molto spesso dopo essere riuscito ad emettere il suono vocale lo sentirete ridere di gusto;
- giocate con la manipolazione di oggetti anche di materiali differenti proprio perchè impari a manipolare gli oggetti e a coordinare i movimenti.
Felice giornata e... se siete in questa fase
buona lallazione!

[ ... ]

lunedì 21 novembre 2011

Montessori moments:giochiamo con la geometria!

Bentrovati al nostro appuntamento montessoriano e felice lunedì a tutti.
Oggi ci occuperemo di geometria o meglio di come poter giocare con le figure geometriche.
In particolare oggi giocheremo con la geometria piana.
LA geometria ha il vantaggio di favorire lo sviluppo cognitivo e senso motorio dei nostri bambini, li induce alla riflessione e aiuta a sviluppare l'idea della "concatenazione" delle conoscenze.
Ovviamente per i nostri piccoli dobbiamo pensare a delle attività semplici e basilari, a un modo per giocare con la geometria senza renderla "una lezione", almeno non esplicitamente!
Giocando si impara, e allora...GioCHiAmo!
Ci serviremo dei triangoli costruttori.
Ci serviranno per dimostrare che tutte le figure piane possono essere formate da insiemi di triangoli.
PArtiamo preparando il nostro tavolo: solo l'occorrente, niente distrazioni.
Prepariamo poi con del cartoncino le nostre figure geometriche:
rettangolo
triangolo equilatero
rombo
esagono
quadrato
parallelogramma
e così via.
Stampiamo poi una scheda con varie tipoligie e misure di triangoli. Per faciliarvi vi fornisco questo link, dove potrete gratuitamente scaricare la scheda già pronta.


Porgiamo ai nostri piccoli le forbicine e facciamo ritagliare i vari triangolini colorati. Facciamo anche noi la stessa cosa, stamperemo dunque la scheda due volte:una per loro e una per noi.
Una votla terminata questa operazione non ci resterà che giocare.
Disponiamo sul tavolo i cartoncini con le figure piane, scegliamo una figura e posiziamola al centro.
Giochiamo a chi riesce prima a comporre la figura partendo dai triangolini della scheda. Mostriamo noi come si fa e poi si comincia.
In questo modo l'acquisizione sarà spontanea e al bambino suonerà come un vero e proprio gioco.
CONSIGLIO:
Per rendere più accattivante il gioco create anche una lavagnetta con i punti, il bambino sarà molto più invogliato.
DOpo averci giocato un pò di volte, potrete anche proporlo come gioco "fra bambini".
Diventerà un vero e proprio gioco in scatola!
Potrebbe essere anche carino nelle serate natalizie!
Buona giornata a tutti.
[ ... ]

venerdì 18 novembre 2011

Il Venerdì del Libro

Eccoci al nostro appuntamento con la lettura.
Quante volte vi è capitato che i vostri bimbi vi richiedano delle storie avventurose?
Il libro che vi vorrei consigliare oggi, allora potrebbe fare al caso vostro!
IL PICCOLO CAPITANO
di Claudio Munoz, edito da piemme-Battello a Vapore serie bianca.


Il protagonista è il piccolo Luciano che adorava le storie sul mare che il suo nonno gli raccontava spesso, storie ricche di particolari visto che il nonno era stato un marinaio da giovane.
Molto carine anche le illustrazioni che scandiscono passo passo la vicenda.
Libro utile sia per poter raccontare storie avventurose, sia per trarre qualche elmento educativo e di riflessione:
il rapporto con il nonno
e come poter far rivivere un vecchio oggetto.

"Luciano poteva stare ore e ore a guardare le barche che entravano e uscivano dal porto. Il nonnno gli aveva raccontatp un sacco di storie sul mare perchè anche lui aveva fatto il marinaio, una volta. Un giorno Luciano trovò al mercato una piccola barca di legno. Era vecchia e rovinata: forse molti anni prima era appartenuta a un altro bambino..."

Moltissime sono le avventure che Luciano e la sua barca vivranno insieme fra le pagine di questo libro.
[ ... ]

giovedì 17 novembre 2011

Ancora una...ranetta!!!

Visto che le giornate cominciano a farsi freddine anche oggi vi propongo un lavoretto manuale da fare con i vostri pargoletti.
E visto che le ranette sono piaciute molto...anche oggi una rana!
Non sono riuscita a fare le foto mentre la realizzavamo e così allora vi posto la scheda con tutte le spiegazioni utili per poter realizzare questa simpatica rana:


Vi basterà cliccare sull'immagine per vederla ingrandita e per poter cominciare a realizzare le vostre ranette!
La prossima volta spero di potervi mostrare un lavoretto corredato di foto passo passo...così sarà come averlo fatto insieme!
Felice giornata a tutti!
[ ... ]

mercoledì 16 novembre 2011

Mamma mi aiuti a disegnare?Il Trenino in 7 step

Buon pomeriggio e rieccoci con il nostro carico di step da seguire per... disegnare!
A cosa abbiamo pensato oggi?
Oggi abbiamo pensato a un bel trenino!
Siete pronti? Perchè appena fischia il treno...
si parteeeeeeeeeeeeeeee!!!!









CIUF CIUF SI PARTE!!!!
ALLORA DOVE VI PORTERA' IL VOSTRO TRENINO?
Buon divertimento!
[ ... ]
 

©2009 GioCoLanDia | by TNB